Vellutata di ricotta e spinaci

0

Questa ricetta altri non è che la mia rivisitazione di una ricetta donatami dalla Sig.ra Marcella dell’agriturismo scelto per la mia “fuitina relax“…

Lei ci aveva preparato una minestra con gli spinaci e ricotta che è stata la fine del mondo (tra le varie pietanze tutte ottime)…

…e non potevo non riproporla sulla mia tavola….. variandola però un pochino….

Ingredienti:
(per 2 porzioni)

100 g ricotta di pecora
250 g spinaci freschi (o surgelati)
500 ml brodo vegetale
1 cipolla
1 cucchiaio di Maizena Fabbri
peperoncino
olio evo
sale
pepe

per l’impiattamento:

2 fette di pane
olio evo

Preparazione:

Tagliare finemente una cipolla formando delle mezzelune e farla soffriggere senza prendere colore, insieme al peperoncino.
Unire la ricotta schiacciandola con una forchetta e farla colorare a fiamma media.

Una volta che la ricotta ha preso colore su tutti i lati, aggiungere gli spinaci, quindi il brodo.
Aggiustare di sale, pepare e far cuocere per una mezz’ora coperto a fiamma bassa. (*)

Terminato il tempo di cottura degli spinaci, frullare il tutto con il frullatore ad immersione, eggiungere la maizena e mescolare energicamente con una frusta a mano così da evitare la formazione di grumi.
Lasciare addensare qualche minuto, sempre mescolando con la frusta ed a fiamma bassa.

Versare la vellutata così ottenuta nelle cocottine e servire con una bruschetta di pane con olio evo.

….E buon appetito!!

*********          **********           ***********         ***********

La ricetta originale si soffermava al punto (*), non prevedeva, quindi, l’aggiunta della maizena non dovendo divenire una vellutata!

*********        ***********          ************        ***********

Con questa ricetta partecipo come ricetta salata al contest di La Cuoca Dentro e Fiordirosmarino a:

3 Commenti

  1. c'è solo una parola che si adatta alla tua vellutata ed è: slurposa. Bravissima nella reinterpretazione della ricetta secondo me la signora marcella sarebbe orgogliosa della tua rielaborazione. un abbraccio

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.