Spaghettini bio integrali di segale con sughetto al Km 0 (sugo di pomodorini ciliegini rossi e gialli freschi, baby carotine e basilico)

0

Non avrei mai creduto di dirlo, ma mi manca il paese!

Sono nata e cresciuta in una frazione di un paese, e questo equivale a dire “la pace”!
Avevo la mia casa, enorme casa, con tutt’intorno il terreno: davanti casa un bel giardino con alberi da frutto di ogni genere, piante da fiore tra le più svariate, e l’altalena sulla quale trascorrevo ore con mia sorella (quando non stavo sui pattini, o arrampicata sugli alberi, o a correre a piedi nudi sulla terra appena smossa per la semina….un maschiaccio ero insomma!!). 
Dietro casa invece ci accoglieva un variegato orto, ricco di ortaggi e verdure varie, che i miei genitori coltivavano a seconda della stagione ….. e non dimentichiamoci il pollaio….
E tra noi ed i vicini di casa c’era spazio….molto spazio……diciamo che se urlavo dentro casa, loro non mi sentivano e viceversa!!
Ma tutto questo era un ostacolo per la mia adolescenza: il dover aiutare i miei nell’orto, nel preparare le varie conserve, il doverci spostare con la macchina o con il bus per raggiungere gli amici o un negozio di qualsiasi genere, era una enorme limitazione per me, un ostacolo. Mi sentivo imprigionata.
Così molto presto decisi di fuggire via, trovare un lavoro in città e pian piano trasferirmici.
Ed eccomi qua, a ringraziare di vivere alle porte della città e non in città, quasi a non sopportarla più, mentre rimpiango il mio paesello e quel vivere divisa tra giardino ed orto. 
Mi manca soprattutto adesso che son mamma e vorrei poter far rivivere quella libertà, il giocare all’aria aperta (in tutta sicurezza) a mio figlio, mi manca non potergli offrire sempre e tutti prodotti di produzione propria!
Per ovviare un pochino a questo, abbiamo deciso di rinunciare a parte del giardino, e adibire una zona ad orto….. un orto in vasconi!
Ed ogni piccolo ortaggio che ci regala, è un dono enorme per me!! Così oggi vi lascio con una ricettina molto semplice ma estremamente gustosa di un primo piatto condito con un sughetto realizzato con prodotti a kg 0 ^_^
Spaghettini integrali di segale con sughetto al Km 0 (sugo di pomodorini ciliegini rossi e gialli freschi, baby carotine e basilico)
Ingredienti:
(per 4 persone)
Spaghettini integrali di segale con sughetto al Km 0 (sugo di pomodorini ciliegini rossi e gialli freschi, baby carotine e basilico)
250 gr di spaghetti integrali di segale
150 gr di pomodorini ciliegini rossi freschi
150 gr di pomodorini ciliegini gialli freschi
4 -5 baby carote
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine di oliva q.b.
basilico q.b.
sale q.b.
Preparazione:
Prepariamo il sughetto
Lavare i pomodorini  e tagliarli in quattro parti.
Lavare le baby carote e tagliare anch’esse in quattro parti o più.
In una padella capiente versare un cucchiaio d’olio e far soffriggere uno spicchio d’aglio.
Quando l’aglio sarà dorato, toglierlo. Aggiungere quindi i pomodorini e le carote tagliati e mescolare. Salare e lasciar cuocere a fiamma bassa per una ventina di minuti mescolando di tanto in tanto.
Quando il sughetto sarà pronto (la consistenza del sughetto dovrà essere corposa, se non lo è lasciar cuocere ancora un po’), unire le foglie di basilico precedentemente lavate e frullare il tutto con un mix ad immersione.
(se preferite una salsa più liscia e priva di semini, potete passare il sughetto una volta cotto al passaverdure per eliminare eventuali bucce e semi)
Spaghettini integrali di segale con sughetto al Km 0 (sugo di pomodorini ciliegini rossi e gialli freschi, baby carotine e basilico)
Spaghettini integrali di segale con sughetto al Km 0 (sugo di pomodorini ciliegini rossi e gialli freschi, baby carotine e basilico)
Portare a bollore abbondante acqua salata e cuocere gli spaghetti secondo i tempi di cottura previsti sulla confezione.
Scolare gli spaghetti e versarli nella padella col sughetto fresco, a fuoco spento, amalgamando bene il tutto.
Impiattare e,  a piacere,  guarnire con qualche foglia di basilico e un filo d’olio a crudo.
Spaghettini integrali di segale con sughetto al Km 0 (sugo di pomodorini ciliegini rossi e gialli freschi, baby carotine e basilico)

13 Commenti

  1. Hai riassunto la mia storia in questo post, anche io nata e cresciuta nel paesello, con l'orto e tutto il resto, partita poi per Milano dove ho potuto apprezzare quello che avevo lasciato. Ora sono tornata e ho scelto di vivere alle porte di una città e coltivo il mio orticello (una striscia proprio) che mi offre pomodorini come i tuoi e ora so anche come usarli 😉
    Un abbraccio.
    Marina

    0
    • Resta sempre un piatto che ha il suo perché!!!!
      Vai di corsa? due spaghetti col pomodoretto!!
      Ospiti all'improvviso? Due spaghetti al pomodoretto!!
      etc…. etc…
      ^_*
      Un bacione grande

      0
  2. E tu vai anche bene che hai il giardino, io non ho neanche quello. Però è vero che poter crescere i bimbi all'aria aperta e senza pericoli sarebbe davvero una gran bella cosa. Comunque puoi essere fiera di riuscire a preparargli piatti sani e gustosi con prodotti proprio a km0 come questo. Deve essere delizioso, non sapevo esistesse della pasta di segale

    0
    • Vicino casa ha aperto un cc (piccolo) dove ci sono solo agricoltori e produttori locali. Tra questi ce n'è uno che produce pasta con farine particolari….il costo è un pochino più elevato (ovviamente) della pasta che si trova in commercio, ma ha un sapore che ripaga la spesa 1000 volte!!!!
      Un abbraccio grande

      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.