Insalata di finocchi, arance e mele con aceto balsamico e miele

Insalata di finocchi, arance e mele con aceto balsamico e miele

0

L’insalata di finocchi, arance e mele è un contorno non molto colorato ma molto saporito, un ottimo metodo gustoso per fare il pieno di vitamine nelle stagioni più fredde.

Si prepara in soli dieci minuti, ed è un’insalata nutriente e dal ridotto contenuto calorico, ricca di vitamine, fibre e sali minerali e, con l’aggiunta di noci e miele, si trasforma in piatto equilibrato, leggero e sfizioso.

L’insalata di finocchi, arance e mele ha un sapore rinfrescante grazie al finocchio, e dissetante grazie all’arancia; è una tipica insalata invernale, gustosa e perfetta nei menù ricchi (nei menù delle feste ad esempio), nonché adatta nelle diete ipocaloriche.

A rendere più ricca e deliziosa l’insalata, ho utilizzato un condimento a base di olio extra vergine d’oliva, aceto balsamico, e miele di girasole.

L’insalata di finocchi, arance e mele con aceto balsamico e miele è anche la mia proposta per il Menù Bianco della rubrica Idea Menù.

"<yoastmark

Ingredienti

(per 4 persone)

  • 2 piccoli finocchi bio
  • 1 mela renetta bio
  • 2 arance bio
  • gherigli di noci q.b.
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 3 cucchiai di aceto balsamico
  • 1/2 cucchiaio di miele di girasole
  • pepe bianco in grani
  • mix di pepi da macinare al momento
  • sale

Procedimento

  1. Dividere i finocchi in quarti, eliminare le foglie esterne più grosse ma conservando la barba che servirà come decorazione. Sciacquare tutto sotto l’acqua corrente. Tagliare a fettine sottili nel senso della lunghezza e/o in piccoli pezzi*.
  2. Lavare con cura la mela e, senza sbucciare, tagliare a fettine sottili, da qui tagliare a bastoncini o in piccoli pezzi*.
  3. Pelare a vivo l’arancia, tagliarla a mezze rondelle, quindi anch’essa in piccoli triangoli o in pezzi*.
  4. Tritare grossolanamente i gherigli di noci.
  5. Comporre l’insalata mescolando gli ingredienti.
  6. In una ciotolina mescolate l’olio e l’aceto balsamico emulsionando con una forchetta. Unire il sale, il pepe in mix macinato al momento, i grani di pepe bianco ed il miele. Emulsionare bene.
  7. Versare il condimento sull’insalata e mescolare con delicatezza.
  8. Decorare con la barba del finocchio.

*Si può abbellire l’insalata tagliando gli ingredienti nella forma che più ci ispira. Io, ad esempio, mi son divertita a tagliare le arance e le mele a forma di stelline con l’ausilio delle formine da biscotto, servite sui finocchi tagliati a fette rotonde. Ma potete presentare la vostra insalata tagliata a julienne, nonché a cubetti, o come più la vostra fantasia vi ispira.

Aggiungendo del formaggio, quest’insalata diventa un ricco piatto unico.

"<yoastmark

Ed ecco il Menù Bianco al completo:

Rubrica Idea Menù

Antipasto Carla: Sformato di finocchi con fonduta allo stracchino

Primo Laura: Pasta al forno bianca con cavolfiore

Secondo Paola: Pollo allo yogurt

Dolce Linda: Panna cotta ai tre gusti 

5° portata Sabrina: Insalata di finocchi, arance e mele con aceto balsamico e miele

"<yoastmark

"<yoastmark

"<yoastmark

9 Commenti

    • Davvero??? E’ un pochino che non mi aggiorno sul Mystery Basket!!
      Si, anche le olive si sposano bene con finocchi e arance…ma prova anche questa versione, vedrai che ne resterai soddisfatta ^_^
      Un bacio grande

      0
  1. […]   La pannacotta è uno di quei dolci a cui non so resistere e per questa uscita di Idea Menù ho voluto esagerare e proporne una con addirittura tre gusti. Il tema di questo menù è il colore bianco e io ho giocato con il bianco della pannacotta alla vaniglia e il beige di quella alla nocciola con il tocco del gianduia per spezzare cromaticamente ed armonizzare un po’ il tutto.  Sembra un dessert complicato, ma basta aspettare i giusti tempi tra uno strato e l’altro e il risultato è assicurato!   per 6-7 porzioni   gusto gianduia   200ml panna fresca 2 fogli di gelatina 3-4 cucchiaini di crema gianduia   per il gusto nocciola   200ml panna fresca 2 fogli di gelatina 3-4 cucchiai di crema di nocciole   per il gusto vaniglia   200ml panna fresca 2 fogli di gelatina 35gr zucchero a velo 1/2 baccello di vaniglia (io ho usato la stecca già privata dei semi precedentemente)   Iniziate con lo strato al gianduia. Mettete a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina. In un pentolino scaldate la panna fino a sfiorare il bollore. Spegnete e aggiungete la gelatina strizzata. Mescolate bene per farla sciogliere e unite la crema gianduia (io ho usato quella Novi). Iniziate con 3 cucchiaini, mescolate bene e assaggiate prima di aggiungere eventualmente un altro cucchiaino di crema. Mescolate bene e se necessario utilizzate il frullatore ad immersione per rendere omogeneo il composto. Versate la panna cotta nelle coppette che avete scelto per il vostro dolce e riponete in frigo per 4-5 ore. Trascorso il tempo di riposo iniziate a preparare il gusto nocciola. Mettete a bagno in acqua fredda la gelatina. Scaldate la panna fino a sfiorare il bollore, unite la gelatina strizzata e la crema di nocciole (io ho usato quella Lidl). Come nello strato precedente se necessario aiutatevi con il frullatore ad immersione per rendere omogenea la consistenza. Versate la panna cotta negli stampini sopra allo strato al gianduia e riponete in frigo a rassodare per altre 4-5 ore. Preparate ora il gusto vaniglia. Mettete a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina. In un pentolino versate la panna e unite lo zucchero a velo e mescolate bene per farlo sciogliere. Unite il pezzo di stecca di vaniglia e scaldate il tutto fino a sfiorare il bollore. Spegnete e rimuovete la stecca di vaniglia. Aggiungete la gelatina strizzata e mescolate bene per farla sciogliere. Aggiungete anche l’ultimo strato di panna cotta nelle vostre coppette e riponete in frigo ancora per 4-5 ore. Per ottenere una buona presentazione gli strati devono essere di spessore abbastanza omogeneo.  Togliete le vostre coppette dal frigo e servite.  Si conservano in frigo per 2-3 giorni al massimo. Ecco il resto del menù: da Carla l’antipasto: sformato di finocchi con fonduta allo stracchino da Laura il primo: pasta al forno bianca con cavolfiore da Paola il secondo: pollo allo yogurt da Sabrina la 5° portata: insalata di finocchi, arance e mele con aceto balsamico e miele […]

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.