Moussaka bulgara

Moussaka bulgara

Dopo tanto girovagare per il mondo, torna la nostra amica Carolina con un carico di belle foto scattate e tante info e curiosità per farci rivivere i suoi viaggi e conoscere i posti incantevoli visitati!

Preparatevi perché sono proprio tanti, e la cucina di D&C in questi giorni è un continuo preparare piatti nuovi, tutti da scoprire e gustare!! Ma andiamo per ordine, prima tappa: Sofia, in Bulgaria!

Questo è un viaggio mancato perché ahimè, organizzato nel minimo dettaglio ma all’ultimo minuto, un imprevisto e non è stato più possibile partire. Nulla mi impedisce di ripeterlo, ma per il momento mi affido alla mia cara amica per scoprire le meraviglie di Sofia e studiare insieme a lei il mio itinerario di viaggio. Se anche voi volete dei consigli su come organizzare il vostro viaggio, su cosa visitare, dove alloggiare… scrivete a “Carolina va in città” e vi aiuterà ad organizzare il vostro viaggio perfetto!

Monastero di Rila, Rila, Bulgaria
Monastero di Rila, Rila, Bulgaria

E mentre scopro monumenti e curiosità sulla Bulgaria, io vi porto in cucina e vi faccio assaporare un tipico piatto bulgaro: la moussaka. Da non confondere però con l’omonimo piatto greco che prevede l’utilizzo della melanzana.

Nello studiare questo piatto, mi sono attenuta alle ricette più tradizionali, così da riproporvelo quanto più tradizionale (appunto) possibile.

La moussaka è un piatto ricco e può tranquillamente rientrare nella categoria dei “piatti unici”. Di semplice preparazione, richiede però di tempi di cottura lenti e un poco lunghi (dati dalla doppia cottura in padella prima, e in forno poi). Il piatto è composto da carne macinata cotta in padella, alla quale aggiungere cipolla, pomodori e patate a cubetti. Il tutto poi viene trasferito in una pirofila, ricoperta da una pastella e completato in forno.

Moussaka bulgara
Moussaka bulgara

Ingredienti

(per 4 persone)

  • 1/2 Kg di carne macinata*
  • 1/2 kg di patate a pasta gialla
  • 1 cipolla bianca
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 2 pomodori maturi**
  • 2 cucchiai di farina
  • 2 uova
  • 1/21 lt di latte

 

*Io ho utilizato della carne di vitello, ma ho trovato ricette che prevedevano l’utilizzo di carne trita di agnello ed anche di maiale.

** Ho utilizzato due pomodori maturi che ho sbollentato giusto il tempo necessario per poi spellarli. In alternativa, potete utilizzare dei pelati prelevando però solo la polpa intera del pomodoro.

Procedimento

  1. In un’ampia padella antiaderente versare l’olio ed il trito di macinato e, a fiamma modera, lasciar cuocere la carne avendo cura di girarla con un spatola di legno per sbriciolarla bene.
  2. Mondare e grattugiare una cipolla e aggiungere alla carne insieme al pomodoro spezzettato grossolanamente.
  3. Ricoprire con due bicchieri di acqua, abbassare la fiamma e lasciar cuocere.
  4. Nel frattempo sbucciare e lavare le patate, quindi tagliarle in piccoli pezzi. Unirle alla carne poco prima che quest’ultima sia pronta così da completare la cottura di entrambe insieme. (se la carne dovesse risultare troppo asciutta, aggiungere dell’acqua così da completare la cottura delle patate).
  5. A cottura ultimata, aggiustare di sale e pepare, e trasferire in una pirofila leggermente imburrata. Distribuire del prezzemolo sminuzzato e ricoprire con la pastella che andiamo a preparare sbattendo le uova con il latte e la farina fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Salare e versare la pastella uniformemente sul composto di carne e patate e passare in forno.
  6. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 15-20 minuti e comunque fino a doratura della pastella.
  7. Servire caldo o tiepido.

Come ogni piatto tradizionale, ho trovato diverse varianti della moussaka bulgara, alcune con l’aggiunta di verdure quali spinaci, o zucchine, alcune di sole patate dapprima lessate e tagliate a fette, poi alternate a strati con del formaggio. Tutte però prevedono l’aggiunta di una pastella (anche questa preparata in diverse varianti) ed il passaggio in forno per la doratura.

Moussaka bulgara
Moussaka bulgara

2 Commenti

  1. sicuramente lo rifarò! Mi ispira… Spero che tu invece faccia quanto prima il tuo viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.