Scones con cramberries alla cannella per l’ora del tea

Oggi ci trasferiamo in Inghilterra per il tradizionale rito del tea, e indovinate un pò chi ci farà da cicerone in questo viaggio? Ma certo, la nostra amica Carolina va in città!

Quello del tea è una cosa seria, un vero evento sociale nella cultura inglese, un rito che nasce nel lontano 1800, rispettando delle regole ben precise che si tramandano e si rispettano tutt’oggi.  Ve ne avevo già parlato in questo articolo, ma oggi Carolina ci ricorda cosa fare e cosa non fare per concedersi una pausa per il tea delle cinque, in una delle tante Tea Rooms di Londra, ed abbandonarsi alla “english tea mood

Big Ban-Londra

E mentre Carolina ci spiega ben bene tutto quello che c’è da sapere per sorseggiare una buona e calda tazza di tea londinese, nonché ci consiglia dove andare per l’Afternoon Tea, io preparo il tè da accompagnare a degli scones con cramberries alla cannella.

Gli scones sono delle focaccine dolci o salate, dei piccoli paninetti istantanei, tipici della tradizione anglosassone, immancabili sulle tavole delle Tea Rooms per accompagnare l’ora del tè.

Scones con cramberries alla cannella per l’ora del tea

Questi “dolcetti” hanno un sapore neutro, e si abbinano alla perfezione sia con farce dolci che salate. Possono essere preparati aggiungendo diversi prodotti all’impasto base (come ad esempio cannella, uvetta, semini vari), che ne determinerà il sapore (dolce o salato).

L’origine degli scones è scozzese, ma nel tempo sono stati adottati dagli inglesi, tanto da diventare un vero argomento di discussione.

Come da tradizione, gli scones sono serviti farciti con della confettura o della clotted cream, ovvero una crema ottenuta dalla panna dopo averla fatta scaldare in forno fino ad ottenere una consistenza più simile al burro. La variante più diffusa degli scones è quella con l’uvetta.

Gli scones nacquero come piatto povero e dalla cottura rapida, composti da sola farina di avena, e privi di lievito. Venivano cotti in un’unica grande forma rotonda su una piastra di forma circolare. Una volta pronti venivano serviti in piccoli spicchi di forma triangolare. Oggi sono diffusi soprattutto scones di forma rotonda ma in Scozia vengono ancora preparati in forma triangolare o esagonale.

Come ogni ricetta tradizionale da antiche origini, anche per gli scones esistono diverse ricette, ricette familiari ognuna delle quali ha qualche variante.

Solo dopo l’introduzione in cucina del lievito chimico nacquero gli scones che conosciamo oggi, pani lievitati e cotti in forno in piccole pezzature, da gustare con il tea.

Quella che vi propongo oggi, è la ricetta classica degli scones, leggermente dolce, arricchiti da cramberries e un pizzico di cannella.

Scones con cramberries alla cannella per l’ora del tea

Ingredienti

Per 12 – 15 pezzi

  • 250 gr di farina 00
  • 60 gr di burro morbido ma non caldo
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo*
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato
  • 120 ml di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere

*Per i miei scones ho utilizzato il lievito istantaneo S.Martino, un lievito ideale per preparare pizze, fragranti focacce, e torte salate. A lievitazione istantanea, il lievito istantaneo S.Martino è senza glutine.

Procedimento

  1. In una ciotola lavorare insieme tutti gli ingredienti ad eccezione del latte. Lavorare con le mani “pizzicando” gli ingredienti così da formare un composto sbricioloso.
  2. Unire poco alla volta il latte per farlo ben assorbire al composto, e lavorare fino ad ottenere un panetto morbido.
  3. Trasferire sul piano lavoro leggermente infarinato e, con l’aiuto di un mattarello, stendere l’impasto ad uno spessore di 4 cm circa.
  4. Ritagliare con un coppapasta dei dischetti di impasto e disporli sulla teglia rivestita da carta forno.
  5. Cuocere in forno già caldo a 200°C per 10 minuti.

Servire gli scones ancora tiepidi, tagliati a metà e farciti con della confettura di fragole (come vuol la tradizione), oppure con della crema di panna e delle fragole fresche, o secondo gusto personale.

Scones con cramberries alla cannella per l’ora del tea

Trovi questa ricetta anche sul sito di Carolina: basta cliccare qui.

I consigli di D&C:

  • Utilizzare il burro lasciato ammorbidire a temperatura ambiente ma senza farlo scaldare troppo: se il burro sarà morbido (e non freddo di frigo) ma comunque consistente, sarà più facile lavorare il composto, e lavorarlo velocemente, per ottenere un composto sabbiono, delle briciole di composto.
  • Unire il latte poso alla volta per permettere il completo assorbimento nel composto, ed ottenere un impasto morbido da lavorare.
  • Non infarinare eccessivamente il piano lavoro per evitare che la farina che viene assorbita dal composto, lo renda troppo duro.
  • Prima di sformare gli scones, fare sempre la prova stecchino che dovrà risultare ben asciutto.
  • Conservare gli scones in un sacchetto ben chiuso, o meglio, in un contenitore di latta. Gli scones si conserveranno per qualche giorno.

Curiosità: tea, tè o thé ? 

Si fa spesso confusione sulla forma corretta da utilizzare per indicare la bevanda fredda o calda ottenuta dall’infusione delle foglie della pianta di tè… Quale delle tre è la forma corretta?

Tutte e tre:

tè: versione italiana

tea: versione inglese

thé: versione francese


Articoli correlati:

Biscotti da tea (frolla montata di riso)

Red Velvet Cupcake

Vegan Pudding (la mia ricetta di riciclo di un panbiscotto bicolore vegano)

Torta alle fragole con crema al cioccolato bianco (sponge cake)


Se provi una mia ricetta, e pubblichi una foto su Instagram o altri social, ricordati di taggare  @delizieeconfidenze  e di utilizzare l’hashtag #delizieeconfidenze : sarò felicissima di condividerlo a mia volta!

Per non perdere nessuna ricetta, e per riceverle via email, iscriviti QUI . Ese ti va, metti il tuo “mi piace” QUI e seguimi anche sulla pagina Facebook. E non dimenticarti di Istagram! Puoi seguirmi cliccando QUI

Mi trovi anche su TwitterPinterest e Google+.

Segui anche il mio canale Youtube e iscriviti.

Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle novità: torvi il format nella home.

E se hai un argomento da proporre, un approfondimento da chiedere, o per dire la tua su tematiche già esposte, ti aspetto QUI sul forum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.