Tartelletta alle mandorle con nocciole croccanti e pere caramellate

Piccole e friabili tartellette di frolla alla mandorla senza burro, con tre diversi strati di consistenza e bontà, con granella di nocciole croccanti e pere caramellate: il mio piccolo omaggio alla Rigoni di Asiago…..

Si è conclusa da pochissimo la terza giornata dedicata alle blogger della Comunity Rigoni di Asiago, una meravigliosa reunion trascorsa insieme a tante amiche e colleghe, una giornata all’insegna di nuove conoscenze, di formazione, di risate, giochi e tante, ma tante, emozioni.

Come per le scorse edizioni, anche quest’anno la calorosa accoglienza del team Rigoni di Asiago ci ha accolto presso il bellissimo flagship-store Naturalmente a Milano, per diziarci con un buffet di finger food preparati dello Chef Martino Scarpa e, ospite d’eccezione, il bravissimo e simpaticissimo Carlo Beltrami, vincitore della quinta edizione del programma Bake Off Italia.

Non sono mancati i consigli della bravissima nutrizionista Mara Vaghi, nonchè una simpatica sfida a squadre tra alcune delle blogger presenti, estratte a sorte, per realizzare tre diverse combinazioni di un dolce presentato da Carlo Beltrami; sfida alla quale ho partecipato in veste di giudice, ruolo che mi ha permesso l’assaggio di tutte e tre le favolose preparazioni delle mie amiche e colleghe blogger!

E proprio dal dolce proposto da Carlo Beltrami (e dai sui consigli), prendono spunto queste mie tartellette…. Ci si aspetterebbe quindi una frolla preparata come da ricetta di Beltrami, ma per ovviare al mio problema di allergia al latte (e derivati), la frolla che ho preparato per questi miei dolcetti, è una frolla senza burro….. Non me ne vorrà Carlo, spero!

Una tartelletta di friabile frolla alle mandorle, uno strato di morbida e vellutata Fiordifrutta pere Rigoni di Asiago , una croccante granella di nocciole caramellate con Mielbio limone Rigoni di Asiago , e tanti piccoli quadrotti di pere coscia caramellati, al profumo di cannella.

Il mio piccolo omaggio alla Rigoni di Asiago, per ringraziare ancora una volta tutti coloro che si sono dedicati alla realizzazione di questa giornata meravigliosa.

Tartelletta alle mandorle con nocciole croccanti e pere caramellate

Ingredienti per la frolla alle mandorle senza burro

  • 280 gr di farina 00
  • 80 gr di farina di mandorle
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo
  • 80 gr di olio di semi di girasole
  • 1 limone (la buccia grattugiata)
  • 1 pizzico di sale
  • burro di cocco q.b.

Ingredienti per il ripieno

Ingredienti per le pere caramellate

  • 1 Kg di pere coscia
  • 1/2 limone (buccia grattigiata+succo)
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio di Rum
  • foglioline di menta per decorare
  • confettini rosa di zucchero per decorare (facoltativo)

Tartelletta alle mandorle con nocciole croccanti e pere caramellate

Procedimento

  1. Prepariamo la frolla*: In una terrina unire le uova (intero + tuorlo), lo zucchero a velo, il pizzico di sale, e l’olio di semi. Mescolare con una forchetta ed unire poca alla volta le farine, fino a quando inizia a formarsi l’impasto.
  2. Trasferire quindi l’impasto sul piano lavoro, e incorporare le restanti farine, lavorando energicamente fino ad ottenere un impasto liscio e compatto, che non non si attacca più alle mani.
  3. Stendere con un mattarello a formare un rettangolo non troppo sottile, avviolgerlo bene con un foglio di pellicola per alimenti, e lasciar riposare in frigorifero per una notte.
  4. L’indomani riprendere l’impasto dal frigo, e stenderlo ancora freddo con il mattarello, sul piano lavoro leggermente infarinato, ad uno spessore di mezzo centimetro. Ritagliare come da necessità.
  5. Oliare leggermente gli stampini da tartellette, quindi rivestire con la frolla, facendo aderire bene la pasta sul fondo e sui lati. Eliminare la pasta in eccesso, e con una forchettina, bucherellare la pasta.
  6. Cuocere le tartellette in forno già caldo a 200°C per circa 10 minuti, modalità ventilata, con sopra dei pesi (vanno bene anche i legumi secchi). Il tempo di cottura dipende molto dallo spessore della frolla: indicativamente basta una decina di minuti per una frolla “in bianco” (cioè vuota, senza ripieno), e comunque lasciare in forno fino a quando non inizia a colorarsi.
  7. Togliere dal forno e lasciar raffreddare prima di sformare.
  8. Una volta completamente fredde, togliere dagli stampini, e ricoprire internamente la frolla con uno strato leggero di burro di cocco per impermeabilizzarla.
  9. Prepariamo le nocciole croccanti**: In un tegame lasciar sciogliere il Mielbio limone Rigoni di Asiago con la buccia grattugiata di mezzo limone.
  10. Aggiungere la granella di nocciole, mescolare bene, e riversare su un piano leggermente unto d’olio (meglio se di marmo). Separare grossolanamente il composto prima che raffreddi, così da avere delle piccole “palline” di granella di nocciole.
  11. Prepariamo le pere caramellate: Lavare accuratamente le pere, asciugarle bene, e tagliarle a spicchi per eliminare i semi e la parte dura centrale, senza togliere la buccia.
  12. Tagliare ogni spicchio in piccole parti dalle quali ricavare dei piccoli cubetti di frutta. Irrorare con il succo di mezzo limone.
  13. Versare i cubetti di pera in una padella antiaderente con tutto il succo, unire lo zucchero, la cannella in polvere, ed il rum. Lasciar caramellare il tutto su fiamma allegra per qualche minuto, mescolando di continuo.
  14. Togliere dal fuoco, unire la buccia grattugiata del limone***, mescolare bene, e lasciar raffreddare.
  15. Assembliamo le tartellette: Distribuire in ogni tartelletta uno o due cucchiaini di Fiordifrutta pere Rigoni di Asiago, formando uno strato leggero e uniforme sulla base di ogni tortina.
  16. Creare un secondo strato (uniforme e non troppo spesso) con la granella di nocciole croccanti.
  17. Completare con un ultimo strato di pere caramellate.
  18. Decorare con degli zuccherini colorati (per dare una nota di colore in più al dolce, ma è del tutto facoltativo), e qualche foglia di menta.

* Con questo impasto ho realizzato 6 mini tartellette e 8 tartellette da 10cm di diametro.

** Per questa preparazione ho utilizzato della granella di nocciole già tostate. In alternativa si possono utilizzare delle nocciole intere non tostate. In quest’ultimo caso, bisogna dapprima spellare le nocciole immergendole per pochi minuti in acqua bollente. Asciugare bene le nocciole con un panno pulito, spellarle e tostarle in forno (o in una padella antiaderente, senza l’aggiunta di grassi) fino a doratura. In ultimo, tritare a lama o con un mix da cucina.

*** Per donare al dolce una nota fresca e agrumata, unire alle pere caramellate la buccia di limone grattugiata. Per una nota più accentuata, si può aggiungere come decorazione finale, dei riccioli di buccia di limone, facendo sempre attenzione a non prendere la parte bianca amara dell’agrume.

Tartelletta alle mandorle con nocciole croccanti e pere caramellate
Tartelletta alle mandorle con nocciole croccanti e pere caramellate

Vi rimetto alcuni scatti fatti durante il “Rigoni Blogger Day”. Chi mi segue su IG, avrà visto le stories che hanno immortalato alcuni momenti della giornata.

Potete trovare molte altre foto dell’evento su Instagram, seguendo gli ashtag #rigonibloggerday  #naturalmenteamilano #fiordifruttalovers #nocciolatalovers.


Articoli correlati

Crostatine con fragoline di bosco (Sagra delle fragoline di Nemi)

Crostatine ricotta e caffè (Casatella terracinese)

Crostatine di riso con crema al cocco e cardamomo (senza glutine e vegane) “Benvenuta Primavera”

Crostatine alla frutta

 

5 Commenti

  1. Buone ma sai come dolci io devo purtroppo passare. Ci sentiremo fra un pò blog ed io a riposo. Buona fine settimana un abbraccio.

  2. Ma che belle! Queste tartellette sono dei piccoli capolavori di gusto. Bellissime da vedere e sicuramente una coccola per il palato. Un bacio

  3. Pingback: Torta biscottata con i frutti del bosco (ricetta senza burro) - Delizie & Confidenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.