Tentacoli di polpo su crema di peperoni con ceci croccanti alla paprika

Tentacoli di polpo su crema di peperoni con ceci croccanti alla paprika: un secondo piatto molto saporito!

Il polpo (o piovra) viene anche chiamato pòlipo nell’uso comune, portando a credere di parlare dello stesso esemplare di mollusco. In realtà invece, c’è una grande differenza tra tra i due!!

Infatti, il polpo è un mollusco appartenente alla stessa famiglia dei totani e dei calamari, dotato di tentacoli (8 per la precisione), con ventose disposte in due file parallele (attenzione: se c’è una sola di fila di ventose, non si tratta di un polpo ma di un moscardino o, come viene chiamato in alcune parti della nostra penisola, polpessa; un mollusco meno saporito e meno tenero del polpo).

Il polipo invece è un animale più simile ai coralli, che resta aggrappato ad uno scoglio. Un esempio di polipo sono gli anemoni di mare, e solo pochissime specie di polipi sono commestibili.

Ma torniamo al nostro polpo. Mentre da vivo il mantello del polpo cambia la sua pigmentazione per camuffarsi con l’ambiente circostante, da morto assume un colore chiaro, quasi bianco, che diventa bruno o rossastro con la cottura. Il polpo è considerato uno degli animali più intelligenti tra gli invertebrati, ed il suo consumo apporta buone quantità di calcio, ferro, fosforo e potassio.

Cucinare il polpo può far paura a molti, temendo lunghe cotture e carni dure e gommose. In realtà ci sono dei piccoli accorgimenti da seguire per un ottimo risultato. Quali? Beh, ora passo alla ricetta, ma subito dopo ti racconto tutto!

Tentacoli di polpo su crema di peperoni con ceci croccanti alla paprika

Ingredienti

Per 2 persone

  • 4 tentacoli
  • 1 peperone rosso
  • 1 scalogno
  • 200 gr di ceci già lessi
  • un cucchiaio di paprika dolce
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • 1 spicchio d’aglio
  • menta

Procedimento

  1. Cuociamo il polpo: pulire il polpo seguento le indicazioni riportate alla fine della ricetta.
  2. Portare l’acqua a bollore: quando bolle, calate il polpo nell’acqua tenendolo per la testa e fate alcune calate per far arricciare i tentacoli.
  3. Una volta fatti arricciare i tentacoli, lasciar cadere in acqua tutto il mollusco e farlo lessare, calcolando 18-20 minuti di cottura per chilo di mollusco.
  4. Trascorso il tempo di cottura soprindicato, sollevare il polpo con una pinza da cucina e infilare i rebbi di una forchetta alla base della testa: se questi entrano morbidamente, il polpo è ben cotto; al contrario, se la carne del mollusco fa resistenza, proseguite la cottura per un’altra decina di minuti.
  5. Una volta cotto, spegnere il fuoco e lasciar intiepidire il polpo nel proprio liquido per ammorbidirne la carne, per circa 30 minuti. Questo passaggio è fondamentale per avere una carne morbida!
  6. Quando sarà intiepidito, è possibile rimuovere la pelle dal mollusco aiutandosi con un coltellino, oppure con della carta assorbente (facoltativo).
  7. Tagliare il polpo a pezzi, lascinado più grandi i tentacoli.
  8. Preparariamo la crema di peperoni: lavare i peperoni, eliminare i semini ed i filamenti interni, e tagliare a piccoli.
  9. In una padella antiaderente, far appassire lo scalogno su fiamma bassa, quindi unire i pezzi di peperone ed aumentare la fiamma per farli rosolarli con due cucchiai di olio extra vergine di oliva. Salare e pepare.
  10. Lasciar rosolare per una decina di minuti a fiamma moderata, coprendo con il coperchio, e mescolando di tanto in tanto.
  11. Passare i peperoni al mixer, quindi filtrare attraverso un colino a maglie fitte. Questo permetterà di avere una crema più fine.
  12.  Prepariamo i ceci croccanti alla paprika: scolare i ceci e asciugarli con un pezzo di carta assorbente.
  13. In una padella scaldare due cucchiai di olio extra vergine di oliva: quando l’olio sarà ben caldo, aggiungere i ceci e chiudere con un coperchio.
  14. Lasciar saltare i ceci a fiamma vivace per circa 3 minuti, muovendo di tanto in tanto la padella.
  15. Quando i ceci risultano croccanti, versare in una ciotola e spolverare con la paprika ed un pizzico di sale. Mescolare bene.
  16. Componiamo il piatto: in una padella antiaderente, scaldare un cucchiaio di olio e aromatizzare con uno spicchio di aglio. Unire i tentacoli del polpo e lasciarli dorare, mantenendo una fiamma vivace per un paio di minuti.
  17. Abbassare la fiamma e cuocere per altri 5 minuti.
  18. Nel piatto da portata, distribuire a specchio la crema di peperone, e adagiare su di essa i tentacoli di polipo. Unire i ceci croccanti alla paprika e servire con delle foglioline di menta fresca.

Tentacoli di polpo su crema di peperoni con ceci croccanti alla paprika

 


Come pulire il polpo?

Il polpo può essere acquistato congelato oppure fresco. Nel primo caso, la testa del polpo sarà già eviscerata, nel secondo caso sarà necessario rimuovere le interiora rivoltando la sacca, oppure chiedere al proprio pescivendolo di fiducia di farlo per noi. Nel caso si debba pulire da noi, ecco i passaggi necessari da seguire per pulire bene il polpo:

  • Sciacquare il polpo sotto acqua corrente fredda, strofinando con le mani la testa ed i tentacoli.
  • Trasferire il polpo sul piano, e tamponarlo con un panno pulito e asciutto, o con della carta da cucina.
  • Adagiarlo quindi su un tagliere, e con un coltello incidete la sacca all’altezza degli occhi.
  • Nell’incidere la sacca, fare attenzione a non tagliarla dai tentacoli; quindi rovesciandola per rimuovere le interiora.
  • Procedere poi rimuovendo gli occhi del polpo praticando un’incisione.
  • Incidere poi il dente/becco e rimuoverlo spingendolo con le dita.
  • Frollare la carne per rompere le fibre ed intenerirla: picchettare delicatamente la testa ed i tentacoli con con l’apposito martelletto o con un batticarne. In questo modo, la carne del polpo risulterà tenera e non gommosa.
  • Sciacquare nuovamente il polpo sotto acqua corrente fredda, rimuovendo eventuali impurità nelle ventose.

E’ possibile acquistare il polpo fresco, pulirlo e congelarlo 24 ore prima della cottura per frollare la carne: il congelamento può infatti rendere la polpa ancora più morbida.

 


Articoli correlati:

Filetto di tonno in crosta di tarallo alla cipolla

Moules à la créme

Spiedini di gamberoni all’uva & bofrost*

Zuppa dello scoglio

Polpette di merluzzo con salsa alle fragoline di bosco e limone



Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguirmi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui.

Poi però scatta una foto del piatto ricreato, e condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi su IG utilizzando @delizieeconfidenze

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

5 Commenti

  1. Adoro il polpo e questa ricetta è un vero spettacolo! Interessante l’articolo come sempre carissima!! ❤

  2. Il polpo mi piace da morire e preparato così è davvero una delizia , complimenti per l’idea e la presentazione raffinata. Un abbraccio cara Sabry

  3. Pingback: Peperoni ripieni di arista - Delizie & Confidenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.