Brioche allo yogurt con pesche sciroppate

0

La brioche allo yogurt e pesche sciroppate è un lievitato dolce che si presenta alto, sofficissimo, e delizioso. Perfetto per la colazione, da accompagnare a caffè o tè, ideale da servire come dolce di fine pasto, fantastica per una golosa merenda servendola a fette accompagnate da una pallina di gelato.

La brioche deve la sua sofficità a due fattori: la farina scelta, e l’utilizzo dello yogurt nell’impasto.

L’aggiunta di pesche sciroppate dona al dolce colore, profumo e quella nota cremosa, dolce e delicata della frutta. Anche lo sciroppo della frutta è stato utilizzato per realizzare una glassatura lucida e golosa.

Le pesche sciroppate sono quelle fatte in casa, con la ricetta della mia famiglia, che puoi trovare qui.

Da servire così o con una leggerissima spolverata di zucchero a velo, giusto per creare una cromaticità maggiore del dolce.

La farina giusta

Quando si parla di lievitati, la farina ha un ruolo fondamentale nella riuscita del prodotto. Per la mia brioche, ho scelto la farina “Sal De Riso – Lievitati”, un prodotto della nuova linea “Le Eccellenze” del Molino Colombo maestri di farine.

La farina “Sal De Riso – Lievitati” è una farina di grano tenero tipo “0” con germe di grano, la cui forza corrisponde ad un W 370.

Prodotta con una selezione di grani di altissima qualità, è ideata e firmata dal Maestro pasticciere Salvatore De Riso per Molino Colombo maestri di farine.

Come si evince dal nome stesso, si tratta di una farina indicata per la produzione di dolci lievitati.

La ricetta

Per la mia brioche ho utilizzato uno yogurt di soia alla vaniglia. Anche il latte utilizzzato per sciogliere il lievito di birra fresco è una bevanda vegetale, così come il burro vegetale utilizzato al posto del burro vaccino.

Tutto ciò rende questa brioche un lievitato dairy free, privo cioè di latticini; pertanto è indicato per tutti coloro che hanno un’allergia al latte e derivati, nonchè per gli intollernati al lattosio, e per tutti coloro che hanno deciso di seguire un’alimentazione priva di tali alimenti.

Brioche allo yogurt con pesche sciroppate

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Lievitati dolciCuisine: Dairy FreeDifficulty: Media
Servings

8

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

50

minutes
Total time

5

hours 

30

minutes

La brioche allo yogurt e pesche sciroppate è un lievitato dolce che si presenta alto, sofficissimo, e delizioso, con soli prodotti vegetali, è un dolce perfetto per la colazione, per accompagnare caffè o tè, ideale da servire come dolce di fine pasto, fantastica per una golosa merenda servendola a fette accompagnate da una pallina di gelato.

Ingredients

  • Per una tortiera Ø 18-20 cm
  • 500 gr di farina “Sal De Riso – LievitatiMolino Colombo maestri di farine.

  • 230 gr di yogurt di soia alla vaniglia

  • 100 gr di zucchero semolato

  • 100 ml di latte di riso

  • 10 gr di lievito di birra fresco

  • 2 uova di media grandezza

  • 70 gr di burro vegetale
    (io ho utilizzato il risolì)

  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

  • 1 cucchiaino di sale fino

  • 1 pesca sciroppata (2 metà)

  • Per spennellare
  • 1 tuorlo

  • 1 cucchiaio di latte di riso

  • Per la glassa lucida
  • 100 gr di zucchero a velo

  • 2 cucchiai di sciroppo delle pesche sciroppate

Directions

  • In un bricco sciogliere il lievito di birra nel latte appena tiepido, insieme ad un cucchiaino di zucchero prelevato dal totale.
    Lasicar da parte.
  • Nella planetaria con frusta K versare la farina ed aggiungere il composto di latte e lievito sciolto. Azionare la macchina a velocità media.
  • Aggiungere lo yogurt vegetale e lasciar assorbire dalla farina.
  • Sempre con la macchina in lavorazione, unire lo zucchero e un uovo alla volta, leggermente sbattuto in precedenza, e lasciarlo assorbire bene prima di unire l’altro uovo.
  • A questo punto cambiare la frusta K con il gancio a uncino.
  • Unire il burro vegetale morbido e tagliato a pezzetti, poco alla volta, lasciado lavorare a velocità medio alta la macchina, affinchè venga ben incorporato il burro prima di aggiungerne altro.
  • In questa fase, capovolgere l’impasto un paio di volte nella ciotola della planetaria.
  • Aggiungere la vaniglia ed il pizzico di sale, e lasciar lavorare energicamente l’impasto, finchè non risulta bel liscio e lucido.
  • In tutto, l’impasto dovrà esser lavorato in planetaria per 30 minuti totali; alla fine dei quali, trasferire l’impasto in una ciotola, ricoprire con pellicola alimentare, e lasciar riposare in luogo caldo e al riparo da correnti d’aria, per 3 ore.
  • Una volta lievitato, trasferire l’impasto sul piano lavoro leggermnete infarinato, e lavorare velocemente con le mani.
  • Dividere il panetto così ottenuto in tre parti, quindi fornare tre filoncini.
  • Stendere ogni filoncino con il mattarello per ottenere tre rettangoli. Arrotolare ogni rettangolo su se stesso, dal lato più lungo, per tornare ad avere tre filoni tondeggianti.
  • Con essi formare una treccia, quindi arrotolarla su se stessa, a chioccia.
  • Rivestire la tortiera con un foglio di carta forno bagnato e ben strizzato.
  • Trasferire la chioccia intrecciata nella tortiera.
  • Nel frattempo, tagliare tre spicchi di pesca sciroppata da ogni metà del frutto.
  • Inserire gli spicchi di pesca sciroppati negli intrecci della chioccia, spingendoli un pò sotto per farli ben incastarre nell’impasto.
  • Coprire nuovamente e lasciar lievitare ancora 1 ora.
  • Preriscaldare il forno a 180°C, in modalità statica.
  • Terminato il secondo riposo, spennellare con un composto preparato con tuorlo e latte sbattuti insieme.
  • Cuocere la brioche in forno già caldo per 50 minuti circa.
    (Il tempo di cottura dipende molto dalla forza del proprio forno.)
    Prima di sfornare, fare la prova stecchino che dovrà risultare ben asciutto e pulito.

    Se durante la cotturala bruioche risulta molto colorata in superficie, coprire con un foglio di carta stagnola e proseguire la cottura.
  • Una volta ben cotta e dorata, sfornare e lasciar raffreddare completamnete prima di toglirla dalla tortiera.
  • Prepariamo la glassa lucida
  • Versare lo sciroppo delle pesche in un pentolino insieme allo zucchero a velo.
  • Far sciogliere lo zucchero su fiamma bassa, sempre mescolando, per 3-5 minuti.
  • Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare prima di spennellare sulla brioche e le pesche.

Recipe Video

Notes

  • Se si vuol donare alla brioche un profumo agrumato, aggiungere oltre alla vaniglia, la buccia grattugiata di un limone o di un’arancia, o di entrambe!
  • Quando di formano i rettangoli di impasto (punto 12) si possono aggiungere delle pesche sciroppate tagliate piccolissime, quindi arrotolare i terrangoli a formare i filoncini, trattenendo i pezzetti di frutta al loro interno: si avrà quindi una brioche con pesche sciroppate anche al suo interno.

Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

4 Commenti

  1. Devono essere ottime quelle farine!! Invece è una vera delizia questa brioche.. dovrò anche io provare con lo yogurt nell’impasto! un bacione e buon sabato :-*

    0
    • Sono delle farine davvero ottime!
      La combinazione tra farina e yogurt rende l’impasto davvero soffice e resta così a lungo!
      Provala, vedrai che ne resterai soddisfatta.
      Un abbraccio grande

      0
    • Grazie mille davvero!
      Una brioche davvero favolosa, che è piaciuta molto a tutti in famiglia (e si che i miei maschietti son così esigenti e criticoni!!)
      Un abbraccio grande!

      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.