Succo di uva fatto in casa

Bevanda naturale, concentrato di benessere.

Il succo d’uva è una bevanda naturale semplice da preparare in casa, un vero elisir per il nostro benessere, ricco di benefici e propietà naturali che aiutano a prevenire l’invecchiamento cellulare, e a mantenere mente e corpo in forma.

E’ semplicissimo preparare in casa questa bevanda analcolica perfetta per tutta la famiglia, bambini compresi, e beneficiare di un carico di vitamine ed energie, senza conservanti e coloranti.

Si può preparare il succo d’uva e sorseggiarlo subito, oppure imbottigliarlo e conservarlo per gustarne tutto l’anno.

Oggi preparimo del delizioso succo d’uva per brindare al ritorno della nostra Rubrica Idea Menù che, dopo la pausa estiva, ci propone “un giorno in vigna” con il suo menù a base di uva e co.

I benefici del succo d’uva.

Durante la bella stagione, o dopo un’attività fisica intensa, rinfrescarsi e ricaricarsi di liquidi è importantissimo per il nostro organismo! Perchè non farlo allora con bevande naturali, utilizzando frutta di stagione?

Ecco dunque, le prime qualità del succo di uva: fresco, energetico e dissetante e defaticante, perfetto in ogni periodo dell’anno e in qualsiasi momento della giornata, per tutta la famiglia!

Questa bevanda ha un grande contenuto di nutrienti, vitamine, minerali ed enzimi, che la rendono un ottimo antiossidante, stimola il metabolismo e la funzionalità epatica, ha proprietà diuretiche, anti-reumatiche e anti-tumorale, combatte la stanchezza, ha effetti benefici sulla memoria, ed ha proprietà detossinanti e depurative.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il succo dell’uva è paragonabile al latte materno per valore biologico e nutrizionale: esso contiene infatti la stessa percentuale di acqua, proteine, minerali, vitamine (in particolare quelle del Gruppo A, C e B), zuccheri e grassi. Proprio per questo, il succo d’uva è chiamato anche “latte vegetale”.

Non subendo un processo di fermantazione come avviene invece per il vino, il succo d’uva è privo di alcol, e conserva intatte tutte le caratteristiche organolettiche e le proprietà benefiche dell’uva.

Tuttavia, vista l’alta quantità di zuccheri presenti, il consumo di questo succo è sconsigliato a chi soffre di diabete, gastrite ulcerosa, colite e a chi segue un regime ipocalorico per il controllo o la riduzione del peso corporeo.

Il succo d’uva nero e bianco.

Sembra che la varietà nera di uva sia la più ricca di flavonoidi, polifenoli, tannini, protoantocianidine e resveratrolo. Per questo è considerata la migliore per preparare il succo d’uva.

Anche se con meno proprietà e caratteristiche nutrizionali, l’uva bianca è sempre un ottimo frutto.

Esso infatti è considerato migliore rispetto alla varietà nera perché contiene una maggiore concentrazione di potassio ed è particolarmente povera di sodio.

Ciò vuol dire che aiuta la diuresi e sostiene le terapie contro le malattie renali, rendendola quindi un’uva migliore per gli ipertesi.

Il succo d’uva in cucina.

Questo elisir di benessere naturale può esser consumato al naturale, da solo, subito dopo la sua preparazione, oppure può esser conservato in bottiglie per beneficiarne per diversi mesi (un processo simile a quello per conservare le confetture).

Inoltre, può esser aggiunto ad altre ricette e diventa un ingrediente naturale molto prezioso: può esser utilizzato come succo per la macedonia ad esempio, oppure per preparare dei dolci.

Lo sciroppo d’uva non filtrato, invece, è ideale per preparare confetture, liquori, e come addensante naturale per diverse ricette.

Jump to Recipe

Quanti tipi di uva.

Ci sono diverse varietà di uva che si differenziano per forma e dimensione dei chicchi, nonchè per sapore più o meno dolce. Ad influire molto su queste differenze sono il clima ed il terreno dove il frutto viene coltivato.

Le principali clasificazioni avvengono in base all’impiego e al colore del frutto:

  • si può suddividere perciò l’uva da tavola, dall’uva da vino, e l’uva da essiccare (per quest’ultima viene generalmente utilizzata la qualità senza semi),
  • si distingue ancora in uva nera, uva rossa, uva rosa e uva bianca

Alcune varietà di uva hanno ricevuto il marchio europeo Igp (Indicazione geografica protetta), un marchio di origine che viene attribuito dall’Unione Europea a quei prodotti agricoli e alimentari la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avviene in un’area geografica determinata che ne determina la qualità.

Un accenno alla storia dell’uva.

L’uva, si sa, è il frutto della vite, una pianta arborea rampicante, il cui frutto è tra i più antichi nella storia dell’umanità.

Sono stati ritrovati, infatti, resti fossili della pianta risalenti a un milione di anni fa, mentre le prime testimonianze della coltivazione e fermentazione dell’uva risalgono all’anno 5000 a.C.

Antiche civiltà come mesopotamiche, egiziana, greca e romana, ben conoscevano ed apprezzavano il vino.

Nell’antica popolazione greca e romana, l’uva è considerata un frutto degli dei, tanto che pianta e frutto vantano la protezione di un dio (Dioniso per i primi, Bacco per i secondi).

“Dai Greci ai Romani e dai Romani a noi si è trasmessa una civiltà che ha fatto del vino uno dei doni più preziosi della terra e che, nel pensiero religioso come nelle arti e nelle lettere, onora la vite”

(Roger Dion)

Succo di uva fatto in casa

Recipe by Sabrina PignataroCourse: BevandeCuisine: Naturale, DetoxDifficulty: Easy
Servings

4

servings
Prep time

20

minutes
Cooking time

35

minutes
Total time

55

minutes

Il succo d’uvo è una bevanda naturale semplice da preparare in casa, un vero elisir per il nostro benessere, ricco di benefici e propietà naturali che aiutano a prevenire l’invecchiamento cellulare, e a mantenere mente e corpo in forma.

Ingredients

  • 1 Kg di uva nera

  • 600 ml di acqua

  • 1 limone (il succo)

  • 1 cucchiaio di miele (facoltativo)

  • 1 stecca di cannella (facoltativo)

  • 3 chiodi di garofano (facoltativo)

Directions

  • Lavare l’uva, e separare gli acini (i chicchi)raccogliendoli in una pentola.
  • Aggiungere l’acqua ed il succo di limone.
    Per un succo più profumato e aromatizzato, unire le spezie.
  • Lasciar cuocere su fuoco basso per 30-35 minuti, fino a quando la buccia non diventa morbida.
    Mescolare di tanto in tanto.
  • Terminata la cottura, con un batticarne pigiare gli acini d’uva per estrarre tutto il succo dai chicchi d’uva.
  • Raccogliere il succo ottenuto in un recipiente, filtrando con un colino così da eliminare semi, biuccia ed eventuali spezie aggiunte.
    Così facendo, si otterrà un succo liscio e pulito.
  • Ripetere l’operazione con il batticarne per estrarre tutto il succo dalle bucce. Filtrare ed aggiungere al succo già filtrato.
  • Regolare in dolcezza in base al proprio gusto personale, aggiungendo eventualemnete il miele.
    In tal caso, mescolare bene per farlo sciogliere completamente.
  • Il succo d’uva è pronto per esser trasferito in una bottiglia di vetro, fatto raffreddare in frigorifero, e sorseggiato.
  • Se si desidera conservarlo per più mesi
  • Una volta raccolto e filtrato tutto il succo d’uva, trasferirlo in bottiglie di vetro a chiusura ermetica precedentemente sterilizzate.
  • Chiudere le bottiglie ermeticamente, avvolgerle in panni puliti, e disporle una accanto all’altra in una pentola, facendo in modo che non si muovano quando l’acqua bollirà.
  • Rimpire la pentola con l’acqua e rimettere sul fuoco.
    Lasciar bollire per 15 minuti dal momento che l’acqua bolle, poi spegnere il fuoco e lasciar raffreddare completamente.
  • Asciugare le bottiglie e riporre in dispensa o comunque, conservare in luogo fresco e al buio.

Notes

  • Il succo d’uva può esser aromatizzato secondo preferenze personali aggiungendo in cottura delle spezie come le bacche di ginepro, la cannella, i chiodi di garofano, dello senzero (fresco o in polvere).
  • Se si preferisce una bevando più dolce, è possibile aggiungere del miele o dello zucchero dopo aver filtrato il succo.
  • Per un succo d’uva dalla particolare dolcezza, utilizzare dell’uva fragola.
  • E’ possibile ricavare del succo d’uva anche utilizzando un estrattore a freddo, a bassa velocità, per preservare tutte le proprietà benefiche del succo fino a 48 ore dopo la spremitura.

Scopriamo insieme il menù “Un giorno in vigna” al suo completo:

Rubrica Idea Menù
Rubrica Idea Menù

Antipasto Carla: Insalatona con uva pere e bresaola
Primo Laura: Risotto all’uva fragola
Secondo Paola: Le scaloppine all’uva
Dolce Linda: Sugoli di uva fragola
5° portata Sabrina: Succo di uva fatto in casa – bevanda naturale, concentrato di benessere.


Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

9 Commenti

  1. arbanelladibasilico

    Molto invitante questo succo d’uva Sabri, mi piacerebbe assaggiare! Bacione 🙂

    • Sabrina Pignataro

      Si prepara davvero in pochissimo tempo Carla, e se avrai modo di farlo, te lo consiglio perchè è davvero interessante!
      Un abbraccio grande

  2. Mi hai riportato indietro di tanti anni quando durante la vendemmia si preparava sia il succo che il mosto, meglio lo preparavano le nonne 😉
    Un bacio

  3. bellissimo questo succo,brava ti abbraccio:Sono tornata,tutto bene

  4. Ottimo direi, complimenti!!!!

  5. Pingback: Succo di uva fatto in casa - Delizie & Confidenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.