Crostata con crema alla nocciola bianca e nera (ricetta senza glutine)

+1

Quando si avvicina il fine settimana, inizio a pensare al dolce da preparare, per deliziare la mia famiglia con un risveglio profumato e goloso.

Dal momento che domenica ci saranno i cugini di Ricky a pranzo, ho pensato di (ri)preparare una crostata con crema alla nocciola…beh, in realtà due: una senza latticini per il mio ometto, ripiena di crema alla nocciola senza latte, e l’altra simile per i cuginetti, ma con un ingrediente speciale: la crema alla nocciola bianca.

Entrambe le creme alla nocciola sono prodotti della linea “Nocciolata” Rigoni di Asiago, entrambi biologici e senza glutine.

La ricetta

La crostata con crema alla nocciola bianca e nera è un dolce da credenza friabile e goloso, perfetto per la colazione e la merenda di grandi e piccoli golosi, nonchè ideale per accompagnare il caffè o il tè del pomeriggio.

Preparata con un mix di farina di riso e farina di nocciole, la crostata è naturalmente priva di glutine, molto friabile, e regala un profumo e un’aroma unici.

Un dolce da credenza che racchiude un cremoso cuore goloso, perfetta da servire a fine pasto e deliziare i commensali. Un dolce che sa di casa, che sa di buono.

Crostata con crema alla nocciola bianca e nera (ricetta senza glutine)

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Dolci, CrostateCuisine: Senza GlutineDifficulty: Facile
Servings

8

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

40

minutes
Resting Time

1

hour 

La crostata con crema alla nocciola bianca e nera è un dolce da credenza friabile e goloso, preparata con un mix di farina di riso e farina di nocciole ed è naturalmente priva di glutine. Dal cuore cremoso con la crema alle nocciole bianca alternata a quella classica, che regala un profumo e un’aroma unici.

Ingredients

  • 150 gr di farina di nocciole bio

  • 100 gr di farina di riso bi

  • 30 gr di fecola di patate

  • 1 uovo intero + 1 tuorlo

  • 80 gr di olio di semi di girasole

  • 100 gr di zucchero semolato

  • 1 pizzico di sale

  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia bio

  • la buccia grattugiata di 1 limone non trattato

  • Nocciolata bianca e Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago q.b.

  • zucchero a velo per decorare

Directions

  • In una ciotola mescolare le farine.
  • Unire l’olio, lo zucchero, l’essenza di vaniglia e la buccia grattugiata del limone. Aggiungere il pizzico di sale e lavorare pizzicando gli ingredienti con le mani, fino ad ottenere un composto sabbioso.
  • Unire l’uovo intero e lasciar assorbire al composto sabbioso prima di aggiungere anche il tuorlo.
  • Amalgamare bene, formare un panetto basso, dalla forma rettangolare, e avvolgerlo in pellicola alimentare.
  • Lasciar riposare nella parte più bassa del frigo per 1 ora.
  • Trascorso il riposo, riprendere la frolla dal frigo, eliminare la pellicola alimentare, e dividere il panetto in due parti (una parte poco più della metà del totale).
  • Stendere ogni parte con il mattarello sul piano lavoro leggermente infarinato.
  • Adagiare la metà più grande nello stampo da crostata, precedentemente oliato e infarinato.
    Far aderire la pasta perfettamente allo stampo.
  • Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta, e creare due strati sovrapposti e alternati con la Nocciolata bianca e Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago
  • Coprire con la seconda metà di frolla stesa e infornare.
  • Cuocere la crostata in forno già caldo a 180°C per 35-40 minuti, fino a quando la frolla non sarà colorata.
  • Sfornare e lasciar raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo.
  • Servire la crostata decorando con dello zucchero a velo.

Notes

  • Per un aspetto e una consistenza più rustica, stendere la frolla nello stampo con le mani, picchierellandola per stenderla. Allo stesso modo, stendere la metà di frolla da utilizzare per chiudere la crostata.
  • Per i più golosi, è possibile aggiungere della granella di nocciole alla crema della farcia.
  • La crostata piò esser chiusa con uno strato di frolla precedentemente steso, oppure con della frolla spezzettata e ridotta a palline disposte in superficie (a mò di sbriciolata per intenderci), oppure creando con la frolla le classiche linee ad incrocio…

Articoli correlati:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.