Caffè d'orzo per Nina

Caffè d’orzo per Nina

0

Nina era il diminutivo del nome della mia nonna materna, la mia seconda mamma. Tra noi c’era un rapporto unico, speciale… E non passa giorno in cui il mio pensiero non sia rivolto a lei, anche solo per un istante, e che non senta la sua mancanza.

Nonna Nina abitava nella casa di fronte alla mia, ci separava solo una stradina di campagna. Sono cresciuta passando da un lato all’altro di quella stradina, correndo nei nostri giardini, e trascorrendo pomeriggi all’ombra del grosso noce che mia nonna aveva dietro casa sua.

Nonna è stata molte cose per me, da una seconda mamma ad una bambina da accudire, quando ormai la demenza si era impadronita della sua mente.

Ricordo bene che in casa si compravano poche cose, perchè la maggior parte venivano fatte da lei, compreso il sapone per lavare la biancheria!

Tra i ricordi che ho di lei, uno in particolare che mi ha portata a scrivere questo post oggi in suo onore: la bottiglietta di vetro in cui conservava il suo caffè d’orzo rigorosamente preparato con la moka!

Si, lei non beveva caffè, ma adorava il caffè d’orzo! Ed io amavo sorseggiarne una tazzina con lei dopo il pranzo, o nel primo pomeriggio!

Così torno a pensare a lei con più intensità oggi, grazie al nostro appuntamento con la Rubrica Idea Menù che ci propone un menù ricco e prezioso proprio perchè racchiude le “Ricette della nonna“.

Il caffè d’orzo non è una vera e propria ricetta, ma è un ottimo modo per chiudere il pasto, proprio come mia nonna faceva.

Ho reso questa bevande nera ancor più profumata e golosa, arricchita con spezie e panna vegetale.

Questo caffè d’orzo lo offro a mia nonna, a lei sarebbe piaciuto molto così arricchito e pomposo!

A te nonna Nina!

La ricetta

Il caffè d’orzo è una bevanda calda, dal sapore intenso con note tostate, naturalmente senza caffeina, perfetto per sostituire il caffè classico.

Per preparare questa bevanda, si utilizza l’orzo tostato o essiccato, e a seconda della sua forma, viene preparato con una moka o sciolto direttamente in un atazza con acqua calda.

Il caffè d’orzo che vi propongo oggi, è una bevanda speziata con note di cannella, chiodi di garofano e mandarino, con l’aggiunta di panna montata vegetale e riccioli di cioccolato fondente, per una bevanda calda e avvolgente, che scalda e gradifica mente e animo.

L’origine del caffè d’orzo

L’uso ed il consumo del caffè d’orzo ebbe inizio in larga scala nel secondo dopoguerra, quando il costo del caffè era troppo elevato, ed il prodotto stesso era difficile da reperire.

Fu trovato così un surrogato del classico caffè, e molto presto il consumo si diffuse in tutto il territorio Europeo.

Inizia così il consumo in larga scala di caffè d’orzo e caffè di cicoria.

Fonte: La bottega del buon caffè

Come si prepara il caffè d’orzo

Il caffè d’orzo può esser preparato in diversi modi, a seconda si utilizzi del orzo solubile (in polvere quindi), tostato per moka, o in capsule.

L’orzo solubile è sicuramente il più veloce e pratico da preparare: basta infatti scaladre in un bricco dell’acqua e versarla poi nella tazza contenente l’orzo solubile. In questo caso, sarà facile aromatizzare e speziare l’acqua prima di versarla sulla polvere da sciogliere.

Il consumo sempre maggiore di questo sostituto del caffè, ha fatto si che i produttori ne confezionassero anche in capsule e cialde per le più comuni macchine da espresso in capsule o cialde che son sempre più presenti nelle nostre case.

In passato invece, il caffè d’orzo veniva preparato unicamente con la macchinetta da moka, procedendo come da prepararzione classica del caffè.

Le proprietà del caffè d’orzo

Salutare e con pochissime calorie, il caffè d’orzo è perfetto per iniziare la giornata così come per una pausa per spezzare la giornata.

Il caffè d’orzo è naturalmente privo di caffeina, ed il suo consumo apporta numerosi benefici al nostro organismo:

. aiuta il transito intestinale, aiutando in caso di stitichezza,

. contribuisce a diminuire i livelli di glicemia nel sangue,

. allieva il dolore addominale,

. favorisce la digestione, stimolando i succhi gastrici,

. antinfiammatorio,

. ottima fonte di fosforo, magnesio, potassio e vitamina E e B

Caffè d’orzo per Nina

Recipe by Sabrina PignataroCourse: BevandeCuisine: Dairy freeDifficulty: Facile
Servings

1

servings
Prep time

10

minutes
Cooking time

5

minutes
Total time

15

minutes

Il caffè d’orzo è una bevanda calda, dal sapore intenso con note tostate, naturalmente senza caffeina, perfetto per sostituire il caffè classico. Servito in tazza grande, speziato e reso ancor più goloso con la panna vegetale e del cioccolato fondente, diventa un’ottima bevanda da servire con dei biscotti o una fetta di torta.

Ingredients

  • 150 ml di acqua

  • 2 cucchiai di orzo solubile

  • 1 cucchiaino di zucchero

  • 1 chiodo di garofano

  • 1/2 stecca di cannella

  • 1/2 bacello di vaniglia bourbon

  • la buccia di mezzo mandarino

  • 100 ml di panna vegetale da montare

  • cioccolato fondente q.b.

Directions

  • In un bricco versare l’acqua ed unire la buccia del mandarnino, i semi del bacello di vaniglia, il chiodo di garofano e la stecca di cannella.
  • Portare l’acqua ad ebollizione e lasciar bollire per due minuti.
  • Nel frattempo, in una tazza versare l’orzo solubile e lo zucchero semolato, e mescolare.
  • Filtrare con un colino l’acqua aromatizzata, e versarla a filo nella tazza con l’orzo e zucchero.
  • Mescolare bene fino a sciogliere completamente sia l’orzo che lo zucchero.
  • Montare aneve ferma la panna vegetale e, con un sac a poche, formare un generoso ciuffo di panna sulla tazza d’orzo.
  • Decorare con il cioccolato fondente tagliato finissimo a coltello.
  • Sorseggiare caldo.

Notes

  • Io utilizzo la panna vegetale di soia già zuccherata. In alternativa, utilizzare la panna da montare che più si preferisce, aggiungendo dello zucchero a velo per dolcificarla (se necessario).
  • Lo zucchero semolato per dolcificare l’orzo può esser sostituito con mezzo cucchiaino di miele o con sciroppo d’agave o, ancora, con lo sciroppo di acero.
  • Per la preparazione del mio caffè d’orzo, ho utilizzato l’orzo solubile. Se si utilizza l’orzo in capsule, in cialde, o l’orzo da moka, non è possibile aromatizzare l’acqua. Pertanto, si possono aggiungere le stesse spezie ma in polvere, giusto una puntina di un cucchiaino di ognuna, sciolta direttamente nel caffè d’orzo caldo. Per le note agrumate di mandarino, si può aggiungere della polvere ricavata dall’essicazione della buccia dell’agrume, e successivamente ridotta in polvere.
  • Ottimo come bevanda calda per il pomeriggio, da servire al posto del classico tè, da accompagnare con biscotti secchi o con un dolce da credenza.

Scopriamo insieme in menù “Ricette della nonna” al suo completo:

Antipasto Carla: Caponata di melanzane e peperoni
Primo Laura: Tagliatelle con mazzancolle e radicchio di Treviso
Secondo Paola: I bocconcini di petto di pollo con patate e peperoni all’aceto
Dolce Linda: Crostata ricotta e amaretti
5° portata Sabrina: Caffè d’orzo per Nina


Potrebbero interessarti anche:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

10 Commenti

    • Succede Carla! Il link l’avevo già correttoa suo tempo, ma non ero venuta ancora a rispondere ai vostri commenti. Qui è stato un susseguirsi di impegni che (tutt’ora) mi portano a stare lontana dai social, tralascaindo le cose più importanti: rinrgraziarvi del vostro affetto.
      Un abbraccio grande Carla, a presto

      0
  1. Mi hai commosso! Che parole dolci e dedicarle questo delizioso caffè d’orzo è stato un pensiero molto delicato ^_^
    Per me è così con la patata lessa e condita con l’olio. Semplice? A prova di incapace, eppure il sapore che aveva la sua non ha eguali 😉
    Un abbraccione

    0
    • Grazie infinite Dany!
      Lei era più di una nonna per me, e mi manca sempre tanto.
      A volte immagino come sarebbe averla ancora al mio fianco. So che sarebbe innamorata persa di mio figlio!
      Un bacione grande tesoro

      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.