Fiori di zucca fritti in pastella alla birra

Fiori di zucca con mozzarella e alici in pastella alla birra

+2

I fiori di zucca in pastella e fritti, ripieni con mozzarella ed alici, sono un must della cucina italiana, apprezzati e replicati in tutta la nostra Penisola.

Perfetti come antipasto, ottimi per un aperitivo, immancabili tra le sfiziosità che accompagnano un menù a base di pizza.

Li ritroviamo anche nelle proposte di street food di molte le regioni, con alcune varianti soprattutto nella preparazione della pastella.

I fiori di zucca fritti in pastella sono una ricetta tradizionale anche della cucina del ghetto ebraico romana, tanto che a Roma sono una vera istituzione insieme al baccalà fritto ed ai supplì.

I fiori di zucca fanno parte dei fiori eduli e sono tra i fiori primaverili che più preferisco. Non potevo quindi non proporli per il menù odierno “La primavera nel piatto” della Rubrica Al Km 0.

Fiori di zucca: proprietà

I fiori di zucca possono esser raccolti sia dalle zucchine che dalla zucca: nel primo caso si avrà un fiore di colore più tendente all’arancio, mentre nel secondo caso i petali saranno di colore giallo e risultano meno profumati.

Sono fiori molto delicati, e vanno pertanto maneggiati con delicatezza. Vanno trattati delicatamente anche mentre si lavano con un filo di acqua corrente, tamponati con delicatezza e, sempre con estrema attenzione per non spezzare i petali, eliminare il pistillo che ha un sapore amaro.

I fiori di zucca sono ricchi di nutrienti, di vitamine (soprattutto del gruppo B) e sali minerali utili per il nostro organismo (quali ferro, calcio, fosforo e magnesio).

Inoltre sono ricchi di acqua, ben il 90% della loro composizione. Come per molti altri alimenti, per goderne a pieno di tutte le proprietà, è consigliabile un consumo da crudo.

Grazie alle loro proprietà, i fiori di zucca sono un alimento rinfrescante, digeribile e “dietetico” se cucinati senza l’aggiunta di grassi.

Sono un ottimo alleato per il nostro sistema immunitario favorendo lo sviluppo di globuli bianchi, stimola e favorisce la formazione di enzimi riparatori nei processi di autoguarigione, sono ottimi antiossidanti e ottimi diuretici, contribuiscono alla riduzione di colesterolo cattivo.

Come riconoscere se i fiori di zucca sono freschi o meno

E’ consigliabile consumare fiori di zucca il più freschi possibile. Quando si acquistano, per valutarne la freschezza bisogna controllarne il polline: se risulta di un giallo intenso è sinonimo di freschezza del fiore, se il colore tende al marrone o addirittura al nero, vuol dire che il fiore è “vecchio”, che è stato raccolto da diverso tempo. In quest’ultimo caso, meglio non acquistarli.

La pastella alla birra

Quando preparo i fiori di zucca ripieni e fritti, è sempre una gran festa in casa tanto sono apprezzati da tutti (anche perchè non si frigge mica così spesso).

Spesso preparo una pastella semplice, fatta con acqua e farina, ma quando ho a disposizione della birra, preferisco preparare la pastella con essa perchè più croccante e asciutta. E poi lascia quel retrogusto un pochino amarognolo che non ci dipiace affatto.

La pastella alla birra è semplice da preparare, ed è perfetta per le fritture di verdure che risultano (appunto) più croccanti, asciutte e dalla consistenza più leggera (grazie alla fermentazione della birra a contatto con la farina e l’uovo).

Consigli per una frittura perfetta, croccante ed asciutta

Per una frittura più asciutta ed omogenea, è consigliabile friggere pochi pezzi alla volta in abbondate olio. L’olio deve avere un punto di fusione alto (come l’olio di semi di arachide), e deve raggiungere la temperatura ottimale.

Se non si ha a disposizione un termomentro da cucina per controllare la temperatura dell’olio o, comunque, per un controllo più “casalingo” veloce e pratico, basta lasicar cadere nell’olio una piccola goccia di pastella: se quest torna subito in superficie e si formano delle bollicine tutt’intorno, è pronto per la frittura.

Anche la scelta della casseruola è importante ed è preferibile una di ferro dai bordi alti.

Queste piccole accortezze, faranno si che il fritto risulti croccante, dorato omogeneamente e meno unto.

Fiori di zucca con mozzarella e alici in pastella alla birra

Recipe by Sabrina PignataroCourse: Antipasti, Appetizers, Street food, Contorni, Verdure, Fritti, SfiziositàCuisine: italianaDifficulty: Facile
Servings

4

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

30

minutes
Rest time

1

hour 

I fiori di zucca in pastella e fritti, ripieni con mozzarella ed alici, sono un must della cucina italiana, apprezzati e replicati in tutta la nostra Penisola.
Perfetti come antipasto, ottimi per un aperitivo, inmancabili tra le sfiziosità che accompagnano un menù a base di pizza.
Li ritroviamo anche nelle proposte di street food di tutte le regioni, con alcune varianti soprattutto nella preparazione della pastella.
Li prepariamo con una pastella alla birra per un fritto più croccante e asciutto.

Ingredients

  • 12 fiori di zucca

  • 1 mozzarella fiordilatte (circa 200 gr)

  • 06 filetti di alici sott’olio

  • olio di semi di arachide q.b. per friggere

  • Per la pastella alla birra
  • 330 ml di birra chiara fredda di frigo

  • 200 gr di farina tp.0

  • 1 uovo

  • pepe (facoltativo)

  • Consiglio di non aggiungere sale alla pastella poichè le alici nei fiori di zucca hanno la sapidità necessaria.

Directions

  • Preparare la pastella
  • Setacciare la farina in una ciotola, unire l’uovo e poca birra, quanta è necessaria per lavorare la farina con una frusta a mano.
  • Aggiungere il pepe (facoltativo) e versare la restante birra, mescolando bene per amalgamare gli ingredienti ed ottenere un composto liscio, omogeneo e cremoso, privo di grumi.
  • Coprire la ciotola con della pellicola alimentare e far riposare la pastella infrigorifero per 1 ora.
  • Preparare i fiori di zucca
  • Rimuovere il pistillo interno del fiore con delicatezza, senza rompere i petali, quindi lavare con acqua corrente (getto leggero) e tamponare bene con un panno asciutto e pulito o con della carta assorbente da cucina.
  • Tagliare la mozzarella adadini e tagliare ametà i filetti di alici fatti sgocciolare dal loro olio di conservazione.
  • Riempire ogni fiore con uno o due cubetti di mozzarella e mezzo filetto d’alice, quindi richiudere arrotolando delicatamente l’estremità dei petali.
  • Cottura dei fiori di zucca
  • In una pentola dai bordi alti portare a temperatura abbondante olio di semi di arachide.
  • Riprendere la pastella dal frigorifero e mescolare velocemente con la frusta a mano.
  • Immergere un fiore alla volta nella pastella, lasciando coprire completamente il fiore ripieno.
  • Immergere il fiore pastellato nell’olio caldo.
    Ripetere per gli altri fiori ma fare attenzione a friggerne pochi alla volta, senza farli toccare tra loro nell’olio.
  • Lasciar friggere i fiori fin quando non risultano ben dorati su tutti i lati, quindi prelevarli con una schiumarola e trasferirli su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
  • Tenere i fiori già fritti in caldo man mano che si friggono gli altri.
  • Servire caldi e filanti.

Notes

  • I fiori di zucca con mozzarella ed alici in pastella alla birra sono davvero gustosi. Come tutti i fritti, anche se sono incredibilmente deliziosi, non sono un piatto leggero. Ma non si frigge mica tutti i giorni, no?

Scopriamo insieme le altre proposte del menù “La primavera nel piatto”:

Carla: Spaghetti zucchine e zafferano
Daniela: Muffin salati con i piselli
Elena: Pie di fragole
Simona: Crêpes (o crespelle) alla ricotta e tris di verdure

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook

Potrebbero interessarti anche:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

12 Commenti

    • Ele ciao, grazie mille!
      Si, son venuti croccantissimi, buoni buoni! Beh, diciamo che un paio me li son fatti fuori con la scusa di spezzarsi per la foto…. Ma come vedi, nelle foto di spezzati non ne son arrivati😅😂😂
      Un bacione

      0
  1. non conoscevo il segreto del polline per valutarne la freschezza, seguirò il tuo consiglio…oltre che la tua ricetta che deve essere strepitosa con quell’aliciotta! slurp!

    0
  2. Che fame! Quanto mi piacciono i fiori di zucca fritti e non vedo l’ora che la signora dell’Azienda Agricola da cui vado li abbia belli freschi per farmene una scorpacciata.
    Però non metto mai l’aliciotta, la prossima volta seguo la tua dettagliata ricetta ^_^
    Bravissima!

    0
    • Ciao Dany!
      Questi arrivano dal paesello, dal mio fruttivendolo di fiducia, e come li ho visti, non ho saputo resistere! Qui l’alicetta è obbligatori😁
      Provala, ci sta una meraviglia! Poi dimmi😉

      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.