muffin con farina di riso

Muffin con farina di riso, gocce fondenti e ananas

I muffin con farina di riso sono delle piccole tortine sofficissime, senza glutine, senza latosio nè proteine del latte: si preparano infatti con prodotti a base di riso, alimenti naturalmente gluten free e dairy free.

A render più golosi i muffin, l’aggiunta di gocce di cioccolato fondente e dell’ananas sciroppata tagliata in piccoli pezzi aggiunta all’impasto.

Solo 10 minuti per prepararli, poi 20 minuti di cottura in forno e in meno di mezz’ora si avranno dei dolcetti deliziosi e leggeri, ottimi per la colazione e/o la merenda di tutta la famiglia.

Sono la merenda che vi offro da aggiungere al paniere odierno della Rubrica Il Granaio-Baking Time.

Il riso: latte, olio e farina gluten free e dairy free

Per i miei muffin ho utilizzato prodotti a base di riso, naturalmente senza glutine, senza lattosio e senza proteine del latte. Di seguito le principali caratteristiche:

. Olio di riso: si ricava dalla lavorazione del germe e delle pellicole che avvolgono il chicco di riso (dette “lolla”).

Dopo il primo processo di sbramatura (dal quale si ottiene il riso integrale), la lolla viene essiccata, poi sottoposta a spremitura meccanica, e infine filtrata e centrifugata.

L’olio di riso è impiegato come rimedio naturale per il colesterolo alto, utilizzato in cucina così come in campo cosmetico.

. Farina di riso: ricavata dalla macinazione del chicco di riso, questa è la farina più utilizzata per la preparazione di prodotti per celiaci.

La bassa concentrazione di proteine di questa farina non la rende buona però per i lievitati; mentre è alta la sua concentrazione di amido.

Bassi anche i grassi così come i sali minerali.

. Latte di riso: si chiama latte di riso ma con il latte non ha nulla a che fare. Questa bevanda si presenta bianco come il latte vaccino, ma è ricavato esclusivamente dalla macerazione dei chicchi di riso nell’acqua.

Le principali caratteristiche di questa bevande sono l’assenza di lattosio (lo zucchero del latte) a cui molti soggetti sviluppano una intolleranza, l’assenza di proteine del latte (caseina) alle quali sempre più soggetti (anche neonati) sviluppano una ipersensibilità (allergia), e l’assenza di glutine (proteine dei cereali) che provoca ipersensibilità in molti soggetti.

Pultroppo mancano anche molti preziosi nutrienti a questa bevanda come il calcio e vitamine (soprattutto vitamina B2 e D), generalmente aggiunti per offrire un alimento più completo.

Di contro, la bevanda di riso risulta essere altamente digeribile, priva di colesterolo e di grassi saturi ma ricca di grassi polinsaturi.

Cioccolato fondente in gocce

Il cioccolato fondente è tra i superfood quello più consumato.

E’ un rimedio naturale per il benessere del nostro sistema cardiovascolare e, non da meno, per il nostro umore!

Quando si parla di cioccolato ci si divide in due grandi gruppi: gli amanti del fondente (amaro o amarissimo), e gli amanti del cioccolato al latte.

Nulla da obiettare per chi preferisce il gusto più dolce del cioccolato al latte, ma se si parla in temini di salute, è sicuramente il cioccolato fondente a detenerne il primato.

Tutto dipende dalla quantità di cacao contenuta nel quadratino di cioccolato che stiamo gustando: più la quantità di cacao è elevata, più aumentano le qualità del prodotto.

Ricco di grassi saturi e monoinsaturi, il cioccolato è ricco anche di sali minerali (quali magnesio, potassio, ferro e rame) e di polifenoli dall’azione antiossidante e antinfiammatoria.

Il cioccolato fondente è un forte energizzante, rinomato per le sua qualità di aiutare l’umore grazie alla serotonina, una sostanza chimica che fa sentire bene e aiuta ad avere un atteggiamento positivo. È anche un alimento ricco di flavonoidi, composti antiossidanti molto potenti. Da un punto di vista salutista, il cacao è ottimo per la pressione bassa.

Insomma, un vero toccasana per arterie, cervello, sistema immunitario e, soprattutto, per l’umore!!

Ananas sciroppato

L’ ananas è uno tra i frutti più consumati, soprattutto in estate, utilizzato in cucina per preparazioni dolci e salate, servito come frutta fresca o come dessert accompagnato da gelato e/o creme varie.

Dal gusto delicato e dolce, questo frutto vanta anche di esser un rimedio naturale antinfiammatorio e drenante, ricco di vitamine A e C.

Una delle tecniche più diffuse per conservarlo è la sciroppatura, facile da preparare anche in casa.

L’aggiunta di ananas sciroppata (e parte del suo sciroppo) all’impasto dei muffin apporta ai dolcetti colore e dolcezza, con quel sapore dalle note esotiche.

Alcune varianti per dei dolcini sempre deliziosi e adatti a tutti


. Farina: utilizzare la farina che più si preferisce, scegliendo una miscela gluten free in caso di celiachia.

In caso di farine di frumento integrali molto dure, è opportuno controllare la quantità dei liquido da aggiungere per avere un impasto altrettanto liscio e morbido. A tal fine, è consigliabile partire dalle dosi indicate in ricetta e aggiungere un cucchiaio di liquido in più alla volta, lasciandolo ben assorbire all’impasto prima di aggiungerne altro.

. Lievito: se non si ha a disposizione del lievito in polvere per dolci o (in caso di celiachia) non si ha il lievito senza glutine per dolci, è possibile sostituirlo con 1 cucchiaino di bicarbonato + 8 gr di cremor tartaro.

Oppure si può aggiungere 1 cucchiaino di bicarbonato + 30 ml di aceto di mele

. Zucchero: si può utilizzare lo zucchero di canna grezzo integrale così come lo zucchero di cocco aumentando il dosaggio (indicato in ricetta) di 20 gr in più per avere lo stesso grado di dolcezza.

Si può sostituire con miele – melassa – fruttosio – sciroppo da’cero – sciroppo d’agave utilizzando 75-80 gr di dosaggio.

Se si utilizza del malto bisogna invece aumentare la dose a 150 gr circa, e diminuirla a 40-50 gr in caso di stevia.

Quando si aggiungono dolcificanti come il miele, lo sciroppo d’acero o di agave, o la melassa, bisona risproporzionare la quantità di liquidi nella ricetta, diminuendoli all’incirca di un 20 – 25% (percentuale approssimativa)

. Latte di riso: può esser sostituito da altra bevanda vegetale quale di soia (cremoso e vellutato), di mandorle (dolce e profumato), di frutta a guscio (aromatico e “grasso” al palato), di avena (ambrato ed amarognolo), e tanti altri ancora.

Consiglio di optare sempre per un “latte” vegetale senza zuccheri aggiunti.

. Olio di riso: può esser sostituito in equal quantità da olio di semi di girasole, di arachide o di semi vari.

. Uova: si possono sostituire con una purea di mele (40 gr di purea per ogni uovo), oppure con la purea di banana (1/2 banana schiacciata per ogni uovo), oppure con i semi di lino o chia (1 cucchiaio tritati e mescolati a tre cucchiai di acqua tiepida per ogni uovo), o ancora dello yogurt di soia (2 cucchiai di yogurt per ogni uovo).

Quando si utilizzano le uova, utilizzare sempre delle uova fresche e a temperatura ambiente: estrarre le uova dal frigorifero prima di iniziare la preparazione del dolce così da portarle a temperatura ambiente.

Questo consentirà di incorporare più aria e garantirà volume e stabilità.

. Vaniglia: per donare note profumate ed aromatiche al dolce, si può scegliere di aggiungere vaniglia pura da stecche, oppure utilizzare dell’estratto di vaniglia.

. Sale: aggiungere un pizzico di sale agli impasti dolci aiuta ad esaltarne le note dolci. In questo caso però, utilizzando arachidi già salate, non è necessario aggiungerne di ulteriore.

Ovvio che più varianti si apportano alla ricetta indicata, più ci si allontana dal gusto originale e, ovvaimente, dai dosaggi come riportati.

Muffin con farina di riso, gocce fondenti e ananas

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: Dolci, Colazione, Merenda, Dessert, Tortine, MuffinCuisine: Gluten free, Dairy freeDifficulty: Facile
Servings

10

servings
Prep time

10

minutes
Cooking time

20

minutes
Total time

30

minutes

I muffin con farina di riso sono delle piccole tortine sofficissime, senza glutine, senza latosio nè proteine del latte: si preparano infatti con prodotti a base di riso, alimenti naturalmente gluten free e dairy free.
A render più golosi i muffin, l’aggiunta di gocce di cioccolato fondente e dell’ananas sciroppata tagliata in piccoli pezzi aggiunta all’impasto.
Solo 10 minuti per prepararli, poi 20 minuti di cottura in forno e in meno di mezz’ora si avranno dei dolcetti deliziosi e leggeri, ottimi per la colazione e/o la merenda di tutta la famiglia.

Ingredients

  • 250 gr di farina di riso

  • 100 gr di latte di riso senza zuccheri aggiunti

  • 100 gr di zucchero semolato

  • 50 gr di olio di riso

  • 50 gr di fecola di patate

  • 20 gr di sciroppo di ananas

  • 2 uova intere di media grandezza

  • 1 bustina di lievito per dolci (16 gr)

  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

  • 1 cucchiaio di gocce di cioccolato fondente

  • 1 -2 fette di ananas sciroppato

  • 1 pizzico di sale

  • zucchero a velo per decorare

Directions

  • Separare gli albumi dai tuorli e lavorare i primi a neve ferma. Tenere da parte.
  • In una ciotola montare con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso.
  • Unire al composto spumoso la vaniglia, il latte, lo sciroppo d’ananas, l’olio e, infine le polveri setacciate (farina + fecola + lievito).
    Continuare a lavorare con le fruste per amalgamare gli ingredienti aggiungendo il pizzico di sale.
  • Unire al composto gli albumi a neve e mescolare delicatamente con una marisa.
  • Tagliare in piccoli pezzi l’ananas sciroppata ed unire all’impasto.
    Aggiungere anche le gocce di cioccolato fondente e mecolare bene e delicatamente per non smontare il composto.
  • Nella teglia da muffin disporre i pirottini, quindi versiamo l’impasto con l’ausilio di un porzionatore per gelati, oppure utilizzando due cucchiai.
  • Riempire i pirottini fino a 3/4 della loro capienza.
  • Trasferire la teglia in forno già caldo, in modalità statica, e cuocere i muffin a 180°C per 20 minuti.
    Al termine, controllare la cottura con la prova stecchino.
  • Sfornare e lasciar raffreddare i muffin prima di servirli decorando con dello zucchero a velo.

Recipe Video

Notes

  • I muffin si conservano per 4-5 giorni in un contenitore chiuso o sotto la campana di vetro.

Scopriamo le altre proposte del paniere odierno:

Carla: Ciabatta con semola di grano duro
Federica: Schiacciata dolce settembrina all’uva
Simona: Plum cake di mais glassato con carote e nocciole
Zeudi: Pizza rossa in teglia

Seguici anche su Facebook, Instagram e Pinterest

Potrebbero interessarti anche:


Se ti piacciono le mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram per restare sempre aggiornato.

Se hai domande, se vuoi chiedermi un consiglio su questa o altre ricette, se hai delle curiosità su come sostituire i latticini nella tua preparazione, scrivimi utilizzando il modulo che trovi qui.

Hai provato questa ricetta?
Menziona @delizieeconfidenze e tag #delizieeconfidenze.

Se ti è piaciuta questa ricetta, lascia una recensione positiva, significa molto per me!

Grazie per il tuo sostegno!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter,  Pinterest.

7 Commenti

  1. Hanno un aspetto delizioso questi muffin, Sabrina, con tutte quelle cose buone e sane e dentro, poi, mi piacciono ancora di più. Sembrano proprio perfetti per la colazione, anzi, magari inviamene una abbondante fornitura, si può?? 😉

    • Te ne invierei più che volentieri, lo sai!
      In cambio però, mi mandi un pezzo della tua pizza rossa?
      Grazie di cuore Zeudi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.