Pane alle noci

Pane alle noci e semi di cumino

Il pane alle noci e semi di cumino è un pane fragrante, dalla crosta dorata e croccante e mollica bianca, compatta e sofficissima. A rendere speciale questo pane sono le noci che donano sapore e aroma, nonchè i semi di cumino aggiunti all’impasto.

E’ un pane che non richiede una speciale abilità nella preparazione dell’impasto, si può lavorare sia a mano (con energia nelle braccia) che con la planetaria (prima con gancio a foglia – K- e poi quello ad uncino per incordare bene l’impasto).

I tempi di lievitazione sono relativamente brevi, così come i giri di pieghe che si alternano a breve riposo tra un passaggio e l’altro.

Infine la cottura in forno, in modalità statica, avviene con due temperature diverse: dapprima più alta (per creare uno schok termico che sviluppi la lievitazione), poi ad una temperatura più bassa che termina la cottura senza bruciare la parte esterna del pane.

L’impasto è mordido, elastico, si lavora facilmente senza appiccicarsi alle mani. Questo permette di giocare donando al pane forme diverse.

Vai alla ricetta

World Bread Day 2021: Giornata Mondiale del Pane

Anche quest’anno si rinnova l’invito di Zorra a partecipare al WBD – World Bread Day, la Giornata Mondiale del Pane.

Giunta alla 16° edizione, tale giornata coincide con la Giornata Mondiale dell’alimentazione.

Dal 1861, il 16 ottobre è la giornata mondiale dedicata a questo “povero” e “antico” alimento.

La “Giornata Mondiale del Pane” ha lo scopo di sensibilizzare le persone verso il consumo di pane fresco, il pane artigianale, quello fatto con farine del territorio e senza additivi; perchè una corretta alimentazione si basa anche sul consumo di pane!

Il pane è stato considerato per secoli un alimento di primaria necessità, che assicurava una fonte di sostentamento per molti. Più recentemente il pane è divenuto un alimento bandito dalle diete alimentari, nemico primario della linea.

In realtà nelle diete più equilibrate, il pane è presente in giuste quantità e corretti abbinamenti.

Ecco perchè le due date coincidono: ecco perchè alla Giornata mondiale dell’alimentazione viene affiancata la Giornata mondiale del pane.

Giornata mondiale dell’alimentazione – World Food Day
Le nostre azioni sono il nostro futuro

“Il cibo che scegli e il modo in cui lo consumi hanno ripercussioni sulla tua salute e su quella del nostro pianeta.
Il che si riflette sul funzionamento dei sistemi agroalimentari.
Dobbiamo costruire un futuro con sufficiente cibo nutriente e accessibile a tutti.
Unisciti al cambiamento.”

FAO – Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura

Pane alle noci e semi di cumino

5 from 1 vote
Recipe by Sabrina Pignataro Course: Pane – Pizza – Lievitati salatiCuisine: Cucina italianaDifficulty: Medio
Servings

1

servings
Prep time

30

minutes
Cooking time

50

minutes
Leavening Time

2

hours 

30

minutes

Il pane alle noci e semi di cumino è un pane fragrante, dalla crosta dorata e croccante e mollica bianca, compatta e sofficissima. A rendere speciale questo pane sono le noci che donano sapore e aroma, nonchè i semi di cumino aggiunti all’impasto.

Ingredients

  • 500 gr di farina 0

  • 300 ml di acqua tiepida

  • 100 gr di gherigli di noce

  • 20 gr di lievito di birra fresco

  • 4 cucchiai di olio (preferibilmente di noci, oppure extra vergine di oliva)

  • 1 cucchiaio di semi di cumino

  • 2 cucchiaini di miele (preferibilmente chiaro)

  • 1 cucchiaino di sale fino

Directions

  • Tostare le noci
  • Spezzettare grossolanamente i gherigli di noce e farli tostare per 10 minuti in forno già caldo a 200°C sulla teglia ricoperta da carta forno.

    Sfornare e lasciar raffreddare completamente.
  • Preparare l’impasto del pane
  • In un bricco versare una parte dell’acqua tiepida indicata in ricetta, e sciogliervi il lievito di birra fresco insieme al miele.

    Lasciar riposare 10 minuti.
  • Nel frattempo, nella planetaria munita di gancio a foglia (K) versare la farina con l’olio, aggiungendo poca acqua alla volta.
  • Unire anche i semi di cumino ed il composto di acqua e lievito sciolto.
  • Quando gli ingredienti iniziano a compattarsi, aggiungere il sale e sostituire il gancio a foglia con il gancio ad uncino.
  • Lavorare l’impasto per qualche minuto a velocità medio alta, fino a quando non risulta ben compatto e liscio.
  • Lievitazione
  • Coprire con pellicola alimentare e lasciar lievitare l’impasto in luogo asciutto e caldo, al riparo da correnti d’aria, per almeno 2 ore, fino a quando non triplica il suo volume.

    (Io nel forno spento con la sola lucina accesa)
  • Trascorse le due ore di lievitazione, trasferire l’impasto sul piano lavoro leggermente infarinato e, pigiandolo delicatamente con le dita, allargare formando un rettangolo.
  • Aggiungere le noci e giri di pieghe
  • Distribuire sul rettangolo di impasto le noci tostate e ormai en fredde, quindi iniziare il giro di pieghe:

    ripiegare verso il centro il lato superiore del rettangolo, quindi richiudere portando verso il centro il lato inferiore, chiudendolo quindi “a libro”.
    Roteare il panetto (90°) e chiudere ancora a libro.
  • Coprire con un panno asciutto e pulito, lasciar riposare 10 minuti, quindi ripetere il giro di pieghe.
    Ripetere per tre volte.
  • Al terzo ed ultimo giro di pieghe, dare la forna al pane e disporlo sulla placca rivestita con carta forno.
  • Lasciar riposare il pane per 30 minuti sempre il luogo caldo ed asciutto , sempre coperto da panno asciutto e pulito.
    (perfetto sempre il forno spento con la sola luce accesa)
  • Cottura del pane
  • Terminata la mezz’ora di riposo, praticare un’incisione sul pane e procedere alla cottura in forno preriscaldato a 220°C. modalità statica o, per i forni che dispongono di programmi preimpostati, in modalità pane.
  • Cuocere il pane a 220°C per 25 minuti, quindi senza aprire lo sportello del forno, abbassare la temperatura a 180°C e continuare la cottura per altri 25 minuti.
  • Terminata la cottura, estrarre il pane dal forno e lasciarlo raffreddare su una griglia.

Notes

  • Il pane si conserva fragrante come appena sfornato per diversi giorni se ben avvolgetelo nella busta di carta alimentare (sacchetto di carta per pane) e dentro un sacchetto di plastica. Donservarlo quindi in un posto fresco, ben arieggiato e lontano da fonti di calore o di luce diretta.
  • In mancanza di sacchetti di carta per pane, si può conservare come facevano le nostre nonne, avvolgendolo in un panno bianco di cotone e poi riporlo in un mobiletto chiuso.
Segui su instagram l’evento attraverso gli hashtag #wbd2021 #worldbreadday #worldbreadday2021 #delizieeconfidenze

Articoli correlati:


Per restare sempre aggiornato sulle mie ricette ed i miei articoli, seguimi anche su Instagram.

Se vuoi chiedermi un consiglio per personalizzare e rifare una mia ricetta, scrivimi qui.

Scatta una foto del piatto ricreato, condividila sui tuoi profili social utilizzando il mio hashtag #delizieeconfidenze e taggandomi (@delizieeconfidenze)

Ti sono grata per il tuo supporto al mio lavoro!

Segui la mia pagina Facebook , Twitter, e  Pinterest.

11 Commenti

  1. Non puoi capire quanto mi manca impastare! Dopo 1 anno di cassa integrazione sto lavorando da giugno e non riesco ancora a organizzarmi il tempo! Ci riuscirò prima o poi! Intanto complimenti per questo pane ottimo! un bacione

    • Ciao Claudia, capisco bene cosa vuol dire riorganizzare i propri tempi, i propri spazi.
      Ci vorrà del tempo magari, ma vedrai che pian piano riuscirai a ritagliarti quei momenti da dedicare alle tue passioni.
      Grazie mille mia cara, son felicissima che ti piaccia.
      È un pane che mi ha regalato molte soddisfazioni!
      Un abbracio

    • Grazie infinite ZORRA!
      Ho scoperto la Giornata Mondiale del Pane solamente nel 2018, ma da allora è un appuntamento al quale partecipo con piacere e che aspetto sempre con gioia.
      Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.